Menu

Sito a cura di

Andrea Costantini

Mi presento

Dal Cansiglio a Parigi: il progetto Meteo scelto per la conferenza mondiale WMO-TECO di ottobre!

Pubblicato il 12 Luglio 2022

La WMO (World Meteorological Organization – https://public.wmo.int/en) è un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite, attiva a livello mondiale, dedicata alla cooperazione internazionale e al coordinamento sullo stato e il comportamento dell’atmosfera terrestre, la sua interazione con la terra e gli oceani, il tempo e il clima e la conseguente distribuzione delle risorse idriche. La WMO si concentra su molti aspetti e questioni diverse, dalle osservazioni, allo scambio di informazioni e alla ricerca, alle previsioni meteorologiche e agli allarmi per eventi estremi, fino al monitoraggio dei gas serra con elaborazione di servizi applicativi e molto altro ancora.

WMO inoltre organizza periodiche conferenze a livello mondiale per far convergere conoscenze, innovazione e sviluppo mirati al miglioramento delle conoscenze del nostro pianeta, mediante l’esposizione di ricerche e studi di molte tipologie diverse, con autori provenienti da oltre 150 Paesi; la conferenza più importante prende il nome di TECO (Technical Conference on Meteorological and Environmental Instruments and Methods of Observation) e quest’anno si terrà a Parigi dal 10 al 13 ottobre, in contemporanea alla Meteorological Technology World Expo.

Uno dei capitoli di ricerca promossi in questa edizione è dedicato a “Innovative measurements, techniques and integration” e pertanto, considerando il potenziale interesse delle attività messe in campo, seppur a livello amatoriale, nel Progetto sperimentale di monitoraggio meteorologico nella Foresta Regionale del Cansiglio https://www.piancansigliometeowebcam.it/ (ed in particolare l’utilizzo della tecnologia LoRaWAN IoT, già presentato nel corso del 4° CONGRESSO NAZIONALE AISAM (MILANO – 15/19 FEBBRAIO 2022) SEZIONE «Osservazioni atmosferiche per la meteorologia, l’ambiente e il clima: sistemi e misure» – disponibile al link https://congresso.aisam.eu/poster/PO-10.pdf), è stata inviata la candidatura per la presentazione di un poster che, dopo la valutazione del Comitato internazionale (si vedano i riferimenti dei commissari a questo link https://www.wmocimo.net/committee/), è stata accettata a inizio luglio.

Trattandosi di una conferenza a livello mondiale, questo risultato che parte da un progetto del tutto basato su passione e volontariato del team di lavoro che lo supporta (e voglio qui ricordare Bruno, Tobia, Mauro, Matteo, Maura, Alex e molti altri ancora) è davvero sorprendente ed incoraggiante, in quanto nel programma preliminare ad oggi disponibile (https://www.wmocimo.net/wp-content/uploads/Preliminary-programme_08072022-1.pdf), spiccano molti nomi di ricercatori di altissimo livello e figure rilevanti della meteorologia mondiale.

Ecco un estratto di pagina 2 con l’indicazione del nostro lavoro (per il quale ringrazio in prima persona Mauro Girotto, co-autore del poster nonché elemento prezioso a supporto di tutta questa implementazione lato software e gestione dati).

La nostra soddisfazione è quindi quella di aver colto l’interessamento del Comitato, specialmente considerando che le nostre installazioni sono amatoriali, sebbene frutto del miglior compromesso con gli stringenti criteri richiesti dalle reti di monitoraggio ufficiali, prive di finalità di lucro e non assolvono alcuna funzione di vigilanza o altre finalità diverse dalla pubblica informazione didattica e divulgazione scientifica di carattere meteorologico e naturalistico.

Infine, abbiamo osservato con curiosità come solo un altro contributo (sui circa 155 previsti), denominato “Extending the range of wireless communications to weather phenomena using LORAWAN technology” a cura della ricercatrice e meteorologa Francilly Lardin SAMBA (afferente al National Hydro-Metrological Services (NMHSs) – Repubblica del Congo), tratterà della tecnologia LoRaWAN applicata al contesto della ricerca meteorologica, confermando da un lato che l’innovazione messa in campo in Cansiglio con questo sistema è senz’altro all’avanguardia e dall’altro che vi sono ampi spazi di ricerca e miglioramento, essendo molto scarni i “case history” pubblicati ad oggi a livello mondiale sull’ambito meteorologico.

Per il nostro gruppo vi sarà quindi l’occasione di esporre un poster per l’intera durata della conferenza di Parigi e faremo il possibile per presenziare fisicamente alla sessione che permetterà agli autori di illustrare il proprio lavoro di fronte a tutti mediante una breve presentazione del progetto. Un’occasione davvero importante per confrontarsi con una platea proveniente da tutto il Mondo e soprattutto un momento di condivisione del nostro piccolo progetto sul territorio, anche per farlo conoscere al di fuori del contesto locale.

Seguiranno aggiornamenti, grazie a tutti coloro che hanno contribuito alle raccolte fondi negli anni scorsi, a chi ci sostiene costantemente, ai gestori delle aziende agricole sul territorio e a tutti coloro i quali consultano giornalmente dati e webcam disponibili su https://www.piancansigliometeowebcam.it/; infine, ricordiamo che chiunque volesse darci una mano per le spese correnti di manutenzione e gestione della rete, è attivo il link Paypal https://www.paypal.com/paypalme/progettocansiglio

Grazie e… a presto!

Un commento su “Dal Cansiglio a Parigi: il progetto Meteo scelto per la conferenza mondiale WMO-TECO di ottobre!”

  1. Vincenzo Levizzani ha detto:

    Ciao Andrea.
    Che piacere vedere che la tua passione e il tuo valoro sono riconosciuti dal WMO. Sono proprio contento. Come ho sempre detto, i miei studenti che mi hanno dato fiducia nel tempo sono la mia risorsa più preziosa e i miei risultati migliori. Bravo! Continua così!
    Un caro saluto,
    Vincenzo Levizzani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.