Menu

Sito a cura di

Andrea Costantini

Mi presento

Meteo Ravanel - Stazione meteo amatoriale

Introduzione al clima di Vittorio Veneto

Il clima di Vittorio Veneto (ultimi dati trentennali disponibili dal 1931-1962, da “Il clima di Vittorio Veneto”, De Nardi, 1988) ha una media pluviometrica di 1375mm annui  e una media di temperatura annua di 13,0°C; i mesi più piovosi sono in genere quelli autunnali e primaverili, ma talora anche quelli estivi possono raccogliere più di 100mm in occasione di temporali intensi o ripetuti. In inverno cade la fase più asciutta e fredda, con qualche episodio nevoso che in media accumula 3-5cm all’anno. Temporali e grandine fanno parte della fenomenologia estiva, e talora possono risultare estremamente rovinosi. Si rileva una sostenuta escursione termica tra inverno ed estate: i valori minimi possono scendere (seppure in limitati e temporanei casi) sotto i -10°C, mentre le massime salgono occasionalmente fino a oltre +35°C. Si può quindi catalogare il clima vittoriese come “temperato umido” secondo la classificazione dei climi di Köppen, sebbene le variazioni climatiche in atto a livello globale stiano profondamente modificando i valori medi annuali su breve periodo anche sul nostro territorio, con netta tendenza al riscaldamento e alla riduzione di eventi freddi significativi. 

Blog Ravanel

articoli, previsioni locali e materiali di approfondimento

Stazione termo-igro-pluviometrica IoT LoRaWAN con nodo Dragino LSN50-V2: il “Case history” di Casera Pian dei Grassi (Col Visentin – 1209m s.l.m. – TV)

Pubblicato il 20 Luglio 2022

Il segmento IoT vede la crescente disponibilità di dispositivi LoRaWAN accessibili a basso costo e la diffusione di gateway connessi ad internet che permettono di trasferire i dati dal campo […]

Persistente ed intensa ondata di calore subtropicale

Pubblicato il 19 Luglio 2022

Situazione: dopo aver colpito con temperature estreme l’ovest Europa e soprattutto l’Inghilterra, l’ondata di calore scaturita dall’entroterra algerino si sposterà gradualmente verso le Alpi, dove si farà particolarmente sentire da […]

Sabato 23 luglio torna “AMBIENTE IN AMBIENTE”: 2^ edizione a Farra di Soligo

Pubblicato il 18 Luglio 2022

Dopo la prima edizione 2021 con ospite il Dott. Daniele Zovi e l’intervento del tecnico meteorologo certificato Luca Lombroso a maggio 2022, sabato 23 luglio 2022, alle ore 21.00, in […]

Dal Cansiglio a Parigi: il progetto Meteo scelto per la conferenza mondiale WMO-TECO di ottobre!

Pubblicato il 12 Luglio 2022

La WMO (World Meteorological Organization – https://public.wmo.int/en) è un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite, attiva a livello mondiale, dedicata alla cooperazione internazionale e al coordinamento sullo stato e il comportamento dell’atmosfera […]

GuestBook

spazio libero per messaggi e contributi

  1. SANDRO DOTTOR ha detto:

    Buongiorno Andrea.
    Volevo un Tuo parere su una mia constatazione in tema climatico.
    Ho 58 anni e ricordo bene, negli anni ’70, le temperature estive nella nostra zona raggiungevano al massimo i 30 gradi e tale temperatura già faceva notizia. Ricordo bene che tali temperature erano dovute all’azione dell’anticiclone delle Azzorre (scuola col. Bernacca).
    Oggi non si parla quasi più dell’influenza di tale anticiclone, ma di “bolla africana”, quindi costanti, se non permanenti, ondate di calore dal continente africano, come si evince da tutti i grafici che vediamo tutti i santi giorni.
    Leggo che tale “bolla” è data dalle correnti fredde nord-atlantiche che scendono in atlantico fino alla corrispondenza della Penisola Iberica creando “pressioni” tali da far salire verso l’Europa queste correnti caldissime che stanno modificando palesemente il nostro clima (ho semplificato, sicuramente le dinamiche sono più complesse).
    Mi sorge il dubbio e la domanda….ma allora tale riscaldamento e tutto ciò che ne consegue, è solo colpa dell’uomo o c’è anche una componente di “dinamica naturale” che ha e sta modificando il clima? Può essere una situazione ciclica per cui in questo momento siamo nella peggiore delle situazioni?
    Grazie.
    Sandro Dottor
    Fregona

  2. Gioele ha detto:

    Bello il blog / sito; c’è qualche form o modo per contattarla per chiederle delle informazioni?.

    Riuscirebbe a scrivermi tramite il mio indirizzo email?.

    Gentilissimo in anticipo per la lettura e bello il progetto 🙂

  3. Michele ha detto:

    Buongiorno, vorrei installare una webcam in un tabia in Val Visdende, e ho pensato di chiedere un suo parere. La mia intenzione è quella di poter visionare immagini con impresse data, e temperatura, per uso proprio o per pubblicazione nel web. Sul sito non è possibile portare internet fisso ma è presente una buona ricezione wireless. Ho già provato il funzionamento di una telecamera e il risultato è buono. Le chiedo quindi un suggerimento vista la sua esperienza.
    La ringrazio e la saluto.
    Michele Grassi

  4. Ugo Bottari ha detto:

    Sto cercando di collegare una webcam Hikvision DS-2CD2443-GO-IW alla mia rete locale, rete a cui è anche collegato un Raspberry deputato ad inviare su internet (nel mio sito http://www.lalpinistavirtuale.it) il relativo stream video (ovviamente in tempo reale) relativo ad una coppia di cinciallegre che fra un paio di mesi dovrebbe giungere (come ogni anno) in un nido approntato del mio giardino. Questo tipo di collegamento (video in tempo reale, “motion”, salvataggio di spezzoni video, ecc.) è perfettamente riuscito lo scorso anno con una webcam Dlink ed una coppia di codirosso.
    Tuttavia non riesco a ricavare l’URL che dovrebbe visualizzare in un browser lo stream citato.
    Scrivo in questo pregevole blog sia perchè ho letto in un forum che tu utilizzi e consigli webcam Hikvision sia perchè ho dei motivi di affetto verso Vittorio Veneto avendo trascorso per qualche decina di anni le vacanze estive in questà bella località (in via Caprera per essere precisi).
    Se ritieni di potermi aiutare scrivimi a ugo punto bottari chiocciola gmail punto com e potrò essere più preciso in questa mia richiesta.
    Grazie anticipatamente. Adesso continuo a guardare altre pagine del tuo sito; complimenti davvero.

  5. Cristian ha detto:

    ciao inanzitutto complimenti per il sito che consulto spessissimo poi vorrei chiederti io ho una davis vantage pro il più possibile a regola wmo sul tetto in zona piscine tipo ora alle 9.15 te segni 2.6 io segno 5.1 è normale la differenza?

    1. Costa ha detto:

      Ciao Cristian,
      grazie mille innanzitutto per il tuo messaggio. Ti risponderò bene via email in quanto per analizzare la tua installazione è necessario capire il punto preciso e valutare l’influenza del tetto sulle misure (assai probabile specie in condizioni di forte soleggiamento come quello odierno).
      Grazie e ciao

  6. Jahyun ha detto:

    Thank you for fantastic this website and information ! 🙂
    Today I will go to Cansiglio to meet beautiful snow as your site show to me
    Grazie mille, and Have a wonderful snow day 🙂

    1. Costa ha detto:

      Dear Jahyun,
      really many thanks for your messagge and appreciated comment, thanks to snow and good weather conditions, Cansiglio will be great to have a walk 🙂
      Have fun and thanks again!
      Andrea

  7. isabellina ha detto:

    Il giorno 08.11.2021, alle 7.28′.13” la webcam della Casera Le Rotte ha immortalato un bel rapace in volo!

    1. Costa ha detto:

      Buonasera e grazie per il commento.
      Ecco il momento del passaggio, dall’archivio Youtube: https://youtu.be/HKrLuKwoitk?t=15
      Archivio giornaliero completo qui:https://www.youtube.com/channel/UCvVKvg1PYCBqs06oFsEjMHg/videos

      Grazie e buon proseguimento su https://www.piancansigliometeowebcam.it/

      Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.