Menu

Sito a cura di

Andrea Costantini

Mi presento

Saccatura con maltempo seguita da aria più secca e stabile

Pubblicato il 3 Agosto 2020

Situazione: e’ in corso il transito di una robusta saccatura atlantica, con associati fenomeni anche intensi e calo termico. A seguire il tempo andrà stabilizzandosi gradualmente, per l’ingresso di correnti via via più secche di origine nord-orientale con la contemporanea risalita della pressione atmosferica. Tra mercoledì e giovedì non saranno da escludersi residue note di instabilità pomeridiana, con temperature nella norma e atmosfera piacevole stante i bassi tassi d’umidità relativa. Tempo più caldo e stabile nel fine settimana.

Martedì 4 agosto (attendibilità 90%): nella notte ed al mattino spiccata instabilità con diffusi rovesci e temporali, anche intensi. In quota il calo termico porterà la quota neve sotto i 3000m. Da metà giornata progressiva attenuazione dei fenomeni e poi anche della nuvolosità che tenderà a divenire irregolare entro sera, quando le residue deboli piogge termineranno definitivamente. Temperature assai fresche e inferiori alla media.

Mercoledì 5 (90%): la rotazione delle correnti a nord-est favorirà un graduale miglioramento con ampie schiarite già al mattino, seguite da moderata attività cumuliforme al pomeriggio quando non si escludono rovesci o brevi temporali. Cielo in genere poco nuvoloso in serata, con temperature ancora piuttosto fresche anche se in ripresa rispetto a martedì, specie nelle massime.

Giovedì 6 (90%): tempo stabile e soleggiato, con modeste nubi medio-alte in transito da nord-est e qualche cumulo pomeridiano, con probabilità di precipitazioni 30-40% limitata a sporadici e brevi rovesci o temporali sulle prealpi. Temperature in rialzo ma pienamente nella norma con aria secca ed ottima visibilità.

Venerdì 7 (90%): giornata splendida con aria secca e correnti orientali associate a clima piacevole, con temperature massime tra 28 e 30°C ma basso tasso d’umidità.

Sabato 8 e domenica 9 (80%): andrà rafforzandosi l’alta pressione con ulteriore lieve rialzo termico, su valori lievemente sopra la media, tuttavia nei bassi strati il residuo flusso settentrionale manterrà condizioni accettabili con livelli di umidità sempre piuttosto bassi. Probabilità di precipitazioni assai ridotta.

Tendenza

A inizio settimana l’alta pressione sarà protagonista, assieme ad un progressivo afflusso di aria più umida che favorirà condizioni più afose rispetto ai giorni precedenti. Non saranno da escludersi brevi rovesci o temporali pomeridiani sulle Dolomiti, in un contesto prettamente estivo con valori di temperatura di qualche grado sopra la norma.

Curiosità della settimana

La sera del 2 agosto 2014 una sequenza di rovesci temporaleschi particolarmente intensi e ripetuti si abbatté sui terreni collinosi a monte del Molinetto della Croda (Refrontolo), spesso già saturi d’acqua per le precipitazioni delle settimane precedenti, innescando l’impulsiva risposta del Torrente Lierza, con le ben note conseguenze anche in termini di vite umane. L’estate 2014 fu caratterizzata da ripetute severe ondate temporalesche, culminando con la saccatura di estrazione nord atlantica che segnò il Ferragosto: oltre a temporali talora intensi, si registrarono valori di temperatura mattutina in pianura non distanti dai 10°C il mattino del 18 agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.