Menu

Sito a cura di

Andrea Costantini

Mi presento

“Sol sua rama”… Ma non sempre “piova sui ovi!”

Pubblicato il 16 Aprile 2019

Ben ritrovati!

In questi giorni di metà aprile, in vista delle festività pasquali, si rincorrono frenetiche “voci” sul tempo che farà, con particolare attenzione alle condizioni meteo della giornata tradizionalmente dedicata alle gite “fuori porta”, ovvero lunedì di “Pasquetta”.

Come da tradizione, è tornato il tormentone-proverbio “pioggia sulla palma (domenica precedente la Pasqua), sole sulle uova ( Pasqua)” ed è affermato anche il viceversa. Questo argomento, che annualmente emerge come statuaria verità statistica, è stato già più volte oggetto di analisi e di smentita scientifica, nonostante abbia anche un fondo di verità: la variabilità tipica del mese di aprile propone spesso condizioni meteo assai diverse anche a distanza di qualche giorno, tuttavia da questo non si deduce certo alcun legame (peraltro inesistente!) tra il tempo meteorologico che occorre in una determinata località in due giorni distanti una settimana.

Per chi volesse approfondire, suggerisco la lettura di questo articolo, datato ma sempre valido ed attuale, a cura del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze): https://www.cicap.org/n/articolo.php?id=273704

Per i più pigri, riassumo i risultati:

“Il risultato globale, ottenuto sommando tutti i risultati parziali delle diverse città, è interessante: per la coppia di date Palme – Pasqua, il proverbio è corretto in 40 occasioni (sulle 108 possibili – 3 città per 36 anni verificati), quindi con un “tasso di correttezza” del 37 per cento.

Questo valore è significativamente peggiore di quello che si ottiene confrontando tutte le altre date prese in esame: 

  • Domenica delle Palme e la domenica precedente: 50 su 108 (46,3 per cento)
  • Pasqua e domenica successiva: 48 su 108 (44,4 per cento)
  • Domenica delle Palme e domenica dopo Pasqua: 44 su 108 (40,7 per cento)
  • Domenica prima delle Palme e Pasqua: 54 su 108 (50 per cento)
  • Domenica prima delle Palme e Domenica dopo Pasqua: 48 su 108 (44,4 per cento)

Considerando tutte le coppie di dateil proverbio risulta essere corretto nel 43,8 per cento dei casi”

In conclusione, è più probabile “indovinare” il tempo lanciando una moneta, che basandosi su questo proverbio storico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.