Menu

Sito a cura di

Andrea Costantini

Mi presento

Work in progress per la nuova webcam al Rif. Semenza

Pubblicato il 4 Settembre 2022

La caldissima e secchissima estate meteorologica è finita ed ecco quindi che, tra le brume di inizio settembre, siamo saliti a realizzare l’installazione della nuova webcam ad alta risoluzione presso il Rif. Carlo ed Alberto Semenza a 2020m s.l.m. (si veda l’articolo di “lancio” a questo indirizzo: http://meteoravanel.it/progetto-cansiglio/una-webcam-al-rif-semenza-cai-2-020m-al-via-il-nuovo-progetto/), con il supporto e la collaborazione del CAI di Vittorio Veneto (ed in particolare del presidente Leonardo Pradal) e dei gestori (Climb Free SAS con particolare ringraziamento a Nadia Benetti per l’ospitalità), all’interno del Progetto Sperimentale di Monitoraggio Meteorologico nella Foresta Regionale del Cansiglio.

Nei mesi scorsi, tra una birretta serale e qualche bagno di sudore nel garage, abbiamo assemblato sia le componenti elettroniche che meccaniche (che sono frutto di progettazione e realizzazione del tutto auto-ideata con il particolare contributo di Mauro e Tobia), utilizzando ove possibile tutti materiali di seconda mano oppure non più in uso e trasformandoli ed adattandoli alle specifiche esigenze della località di installazione (abbiamo in particolare posto attenzione alla resistenza meccanica dei componenti, considerando le condizioni meteorologiche estreme che caratterizzano la località del Rif. Semenza specie in caso di annate molto nevose).

Dopo un’opportuna fase di test a banco, il “via libera” ufficiale ci ha permesso di stilare il cronoprogramma che ha visto, sabato 3 settembre, un’intensa e coordinata attività multi-settoriale, grazie ad un nutrito e tosto gruppo di volontari (tra i quali Mauro, Tobia, Matteo, Luca ed altri). Tale affiatato team ha permesso l‘installazione dei vari componenti dell’impianto sulla struttura portante del Rifugio. Inoltre, è stata rilocata la stazione meteo Decentlab LoRaWAN al fine di migliorare la misura termo-igrometrica che in passato aveva risentito dell’eccessiva vicinanza alle pareti di cemento, specie in talune condizioni (neve fresca e albedo rilevante con riflessione della radiazione solare).

Al termine dell’installazione abbiamo proceduto ai settaggi dell’immagine della telecamere (che, analogamente alle altre attive sul territorio, è della linea Hikvision Acusense 4K che assicura un’ottima resa in particolare di notte), ed alla verifica della trasmissione 4G e LoRaWAN; queste forme di connettività ci permettono il controllo remoto e soprattutto la verifica dei parametri vitali del sistema, incluse le prestazioni elettriche della batteria tampone e del pannello fotovoltaico. Questi dati, nei prossimi mesi di test ed in vista dell’arrivo della stazione invernale, garantiranno la conoscenza dettagliata di quanta energia verrà prodotta e consumata, per eseguire eventuali settaggi migliorativi e assicurare, per quanto possibile, la continuità dell’invio di un’immagine ogni 10 minuti.

Proprio nella fase di verifica della trasmissione 4G abbiamo riscontrato un problema, non emerso a banco, legato probabilmente alla potenza del segnale LTE del modem, pertanto eseguiremo una seconda salita per sostituire questo componente, e permettere infine la tanto attesa trasmissione.

La visuale all’incirca sarà questa

Trattandosi di una realizzazione amatoriale e auto-assemblata, sarà necessario un adeguato periodo di test operativo prima che l’immagine e l’archivio vengano messe online sul portale https://www.piancansigliometeowebcam.it/, e siamo certi che la curiosità di scoprire il “tempo da lassù” ci accompagnerà fino al momento in cui decideremo di pubblicare link e risorse; nel frattempo, ecco qualche immagine registrata in questi primi giorni di operatività… chissà cosa accadrà quando arriverà la prima neve… già, quando arriva la neve?

Infine, ricordiamo che tutto questo è realizzato a titolo di passione e volontariato, con auto-finanziamento e fondi propri; il costo vivo sostenuto per l’acquisto dei materiali non “riciclati” è stato pari a 695€ e vi sarà anche il costo annuale della SIM dati (circa 7€/mese). Chiunque fosse interessato a contribuire lo può fare mediante il link Paypal https://www.paypal.com/paypalme/progettocansiglio o contattandomi direttamente mediante l’apposito form del sito (in basso).

A presto e… buona attesa!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.