Menu

Sito a cura di

Andrea Costantini

Mi presento

Installate ed in test le nuove stazioni meteo LoRaWAN in Valmenera e Rif. Semenza!

Pubblicato il 1 Luglio 2021

L’estate è decollata e lo abbiamo percepito tutti, dopo che il mese di maggio è stato caratterizzato da ripetute fasi piovose a tratti anche abbondanti. Il maltempo ed il persistente innevamento che ha caratterizzato la primavera di quest’anno in montagna, oltre a ritardare molte delle operazioni di normale apertura dei rifugi in quota, ha imposto una ri-schedulazione delle attività previste per l’installazione e l’inizio dei test delle due ultime stazioni meteo professionali previste nel progetto sperimentale di monitoraggio meteorologico nella Foresta demaniale del Cansiglio.

Grazie all’attiva collaborazione rispettivamente con Veneto Agricoltura – Ufficio di Pian Cansiglio (per quanto concerne il sito di Valmenera) e con il CAI – Sezione di Vittorio Veneto (per il Rifugio Semenza), sono state ottenute le necessarie autorizzazioni formali e sono stati scelti i punti migliori e più rappresentativi delle due località, frutto di un compromesso tecnico-pratico. Nelle scorse settimane si è quindi provveduto ad installare le due nuove stazioni professionali che, come per la stazione de “I bech” (vedasi articolo di riferimento), sono dotate di sensori termo-igrometrici LoRaWan IoT prodotti dall’azienda svizzera DecentLab e per Valmenera è stato impiegato anche lo schermo solare professionale Barani Design per assicurare la miglior performance e una completa comparabilità di misure con i “Bech” (al Rifugio Semenza si impiega invece lo schermo solare standard fornito da DecentLab che è sufficiente allo scopo, viste le condizioni di forte ventosità che caratterizzano quelle quote a differenza del Pian Cansiglio).

Il sensore è conforme alle Radio Equipment Directive (RED) 2014/53/EU ed Electromagnetic Compatibility (EMC) Directive 2014/30/EU ed è corredata da dichiarazione di conformità CE (si veda il datasheet per tutti i dettagli), pertanto l’installazione è rispettosa dell’ambiente naturale. Il sensore è completamente autonomo, è dotato di batteria interna propria, di tipo commerciale ampiamente disponibile e quindi a costo di manutenzione pari a zero. I trasmettitori  vengono captati ed elaborati da un ricevitore specifico (Gateway) che è stato installato presso le strutture dell’Agriturismo Valmenera 

Di seguito alcune immagini delle installazioni e del posizionamento dei nuovi sensori nelle rispettive località del Pian di Valmenera e del Rifugio Semenza.

Per il Semenza, prima di salire, è stato eseguito un test di segnale presso l’Agriturismo Le Code che ha fornito la connessione internet per eseguire le verifiche temporanee in campo verso il Rifugio. Nell’immagine ecco il nostro valido tecnico Matteo che esegue i settaggi necessari.

Il progetto sperimentale di monitoraggio meteorologico del Pian Cansiglio, come già anticipato nel precedente articolo in occasione dell’attivazione della nuova webcam di Valmenera a giugno, sta quindi per vedere il completamento ed il coronamento del piano di attività iniziato nel 2019 con l’installazione della prima stazione meteo a Casera le Rotte a cui è seguita la postazione di Malga Filippon (gennaio 2020) e “I bech” (dicembre 2020). Le attività di test, come sempre trainate da volontariato, tempo libero e grandissima passione per la meteorologia, l’ambiente ed il territorio, saranno presumibilmente completate entro il mese di settembre (in ogni caso prima dell’inverno). Una volta completate tutte le procedure di verifica stabilità segnale e costanza aggiornamento dati dai sensori, i dati verranno resi pubblici sul sito del portale www.piancansigliometeowebcam.it che, nei prossimi mesi, vedrà un rinnovamento ed una più razionale riorganizzazione delle risorse e dei contenuti. L’obiettivo è di disporre di una piattaforma stabile, moderna, scalabile e modulare nel corso del 2022 e a questa finalità stiamo lavorando “in background” sugli aspetti relativi a domini, hosting e cloud (anche per permettere un accentramento dei flussi dati e immagini provenienti da stazioni e webcam appartenenti alla rete).

Nel frattempo i primi test comparativi tra le tre stazioni LoRaWAN Decentlab permettono di osservare interessanti dati, come ad esempio mostrato nell’estratto di seguito che identifica, con diversi colori, la temperatura misurata dalle tre stazioni tra 27 e 29 giugno. Si nota molto bene come la stazione del Semenza non risenta in alcun modo dell’inversione termica notturna che caratterizza invece Valmenera e i Bech (come del resto era atteso)

 

Un altro esempio è rappresentato dall’umidità relativa e dalla sua evoluzione nella serata del 29 giugno; al sopraggiungere di aria assai secca (come visibile nella mappa meteo di previsione per le 21 a circa 2000m), la stazione del Semenza (linea blu) fa segnare un velocissimo “crollo” mentre Valmenera e I Bech restano al di fuori di qualsiasi rimescolamento, con forte inversione termica ed aria prossima alla saturazione.

Per gli appassionati, ecco anche alcuni dati dei parametri radio LoRaWAN dei due sensori; SF7 (aspetto fondamentale per preservare la batteria a lungo termine), presenza di gateway con antenna direttiva 868MHz dall’Agriturismo Valmenera. Il sensore del Semenza viene ricevuto da una media di 5 diversi gateways posti, tra l’altro, anche in provincia di Padova e Vicenza, garantendo ridondanza al segnale, e tutto questo considerando le bassissime emissioni di questa nuova, straordinaria tecnologia a bassissimo consumo e lunga gittata.

L’evoluzione del progetto e le installazioni saranno accuratamente descritte e documentate in successivi articoli, analogamente a quanto già fatto in passato per le precedenti iniziative. Colgo l’occasione per ringraziare di cuore tutto il team tecnico che collabora “dietro le quinte” per permettere la crescita ed il mantenimento funzionale dei sistemi, così come dare adeguato supporto scientifico alle scelte tecniche: Bruno, Tobia, Massimo, Matteo, Mauro, Maura, Flavio ed altri ancora. Rinnovo anche la gratitudine a Veneto Agricoltura per aver concesso l’autorizzazione all’installazione a Valmenera, al CAI (sezione di Vittorio Veneto, ed in particolare al presidente Sig. Pradal) e ai gestori dei rispettivi siti (Alex Gava a Valmenera, Sig. Franco Perlotto e Sig.ra Nadia Benetti al Semenza) per la disponibilità logistica ed il supporto all’iniziativa; è grazie a questa sinergica azione che, al termine delle installazioni e dei collaudi, potremo disporre di dati e immagini in tempo reale dalle 5 stazioni e 4 webcam posizionate tra Pian Cansiglio e circondario, fornendo una preziosissima fonte di informazioni che andrà ad affiancarsi alle stazioni professionali Arpa Veneto già collocate nel territorio (Cansiglio Tramedere, Col Indes e Casera Palantina), permettendo di monitorare un’area molto vasta e del tutto peculiare per il proprio clima e le relazioni con l’ambiente naturale nonché per le attività antropiche.

Infine, ricordiamo che, trattandosi di installazioni in località di montagna, si possono talora verificare interruzioni del flusso immagini e/o dati dovute ad esempio a mancanza di alimentazione, linea internet o altre manutenzioni legate a maltempo o altre circostanze. Pur cercando di mantenere sempre attive le misure è sempre possibile che il ripristino non sia immediato (anche considerando che avviene di norma nel weekend, tempo permettendo, e su base volontaria). Il sito ed i contenuti non assolvono alcuna funzione di vigilanza o altre finalità diverse dalla pubblica informazione didattica e divulgazione scientifica di carattere meteorologico e naturalistico. Le informazioni ed i dati sono liberamente condivisibili ed utilizzabili, previa citazione della fonte www.piancansigliometeowebcam.it

Buon proseguimento e… a presto con ulteriori aggiornamenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.