Menu

Sito a cura di

Andrea Costantini

Mi presento

Continua il bel tempo con assenza di precipitazioni

Pubblicato il 15 Settembre 2020

Situazione: il robustissimo ed anomalo campo di alta pressione che staziona su gran parte dell’Europa centro-meridionale subirà dei modesti attacchi ad opera di correnti atlantiche, senza tuttavia effetti concreti eccetto per un lieve, graduale calo delle temperature (che resteranno comunque sopra la media). Nel fine settimana il disporsi da sud-ovest delle correnti favorirà il transito di nubi medio-alte senza precipitazioni e la formazione di foschie in pianura.

Giovedì 17 (attendibilità 90%): tempo in prevalenza ben soleggiato e molto caldo per la stagione, con moderata cumulogenesi pomeridiana sulle Dolomiti dove potranno esserci brevi e locali rovesci o temporali. In pianura solo qualche nube la sera potrebbe giungere dai monti, con probabilità molto bassa (10-20%) di qualche isolato rovescio in prossimità delle prealpi.

Venerdì 18 e sabato 19 (90%): nuovo rinforzo dell’alta pressione in quota con tempo ottimo e soleggiato, nubi assenti o limitate a qualche cirro in transito. Graduale aumento dell’umidità da sabato nei bassi strati con foschie in formazione specie dopo il tramonto. Temperature stazionarie o in lieve calo nelle massime.

Domenica 20 (80%): il campo altopressorio subirà un lieve cedimento, con rotazione delle correnti a sud-ovest e formazione di qualche nube medio-alta, non associata a fenomeni. Il tempo sarà ancora caldo per la stagione nonostante il minor soleggiamento.

Tendenza

Ad inizio settimana la situazione sarà similare a domenica, con un flusso oceanico che tenterà di avvicinarsi al centro Europa ma non sarà particolarmente incisivo, lasciando le nostre regioni in una sorta di “limbo” meteorologico caratterizzato da temperatura sempre sopra la media (sebbene con valori più bassi dei giorni precedenti), scarsa o nulla probabilità di pioggia e atmosfera piuttosto umida (foschie, nebbie notturne in pianura, transiti irregolari di nubi in quota). Ad oggi non si individuano sostanziali cambiamenti di circolazione atmosferica entro l’orizzonte di 8-10 giorni.

Curiosità della settimana

Il 15 settembre di 27 anni fa, ci lasciava Edmondo Bernacca, volto storico e memorabile della previsione meteorologica alla televisione. Presenza costante e professionale con la sua rubrica in Rai “Che Tempo Fa”, giorno dopo giorno, trasmise con forza ed eleganza miste a passione e dedizione alla scienza, le bellezze delle scienze dell’atmosfera, entrando nelle case degli italiani con il suo stile unico e grazie all’ampio tempo dedicato alla trasmissione (quasi 4 minuti) e alla strategica collocazione prima del telegiornale delle 20 (per molti anni principale fonte di informazione). Purtroppo a quel tempo ero troppo piccolo per ricordarmelo e l’ho conosciuto grazie ai preziosi video d’epoca, ma la qualità del suo operato ed il suo seguito (con Andrea Baroni e Guido Caroselli) furono per me le basi fondamentali per sviluppare la passione che sentivo muoversi dentro me fin da bambino. Grazie Generale Bernacca, le devo moltissimo.

Previsione emessa alle ore 19 di martedì 15 settembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.